Menu
  • Italiano
  • Inglese
TECNOPOLIS, società di ingegneria di Bologna, è specializzata nella progettazione di strutture direzionali, commerciali, industriali e logistiche.

Polo Direzionale e Logistico

Verona

Il progetto prevede la “Building Renovation” di un polo direzionale e logistico a Verona, attraverso una serie di interventi che coinvolgono, a vario livello, tutti gli immobili del polo logistico.

Per quanto riguarda il magazzino gli interventi ipotizzati sono limitati alla riqualificazione degli impianti antincendio, antintrusione e di videosorveglianza, estesi anche alle palazzine uffici minori, unitamente al rinnovo dei blocchi servizi igienici e al totale “relamping”.

L’ipotesi di intervento più importante riguarda l’edificio direzionale principale, una torre di nove piani oltre al piano terra e al piano seminterrato; tale intervento comporterà una radicale ristrutturazione che porterà l’edificio in classe energetica NZEB (Nearly Zero Energy Building) attraverso:

  • la sostituzione della facciata continua (e di tutti gli infissi esterni) con una facciata continua ad alta efficienza energetica con specchiature vetrate a tripla lastra e doppia camera e con micro-veneziane automatiche all’interno della camera più esterna;
  • il rifacimento dell’impianto di climatizzazione con l’installazione di un nuovo controsoffitto a pannelli radianti;
  • l’installazione di nuove caldaie a condensazione multistadio modulare ad alta efficienza;
  • il rifacimento dell’impianto aeraulico di distribuzione dell’aria primaria con l’installazione di nuove Unità di Trattamento Aria a recupero di calore;
  • il completo rifacimento degli impianti elettrici e speciali con installazione di nuovi corpi illuminanti a led controllati da sensori di presenza e di luminosità;
  • l’automazione della movimentazione delle veneziane controllata da sensori di irraggiamento;
  • il rifacimento dell’impianto di supervisione per la completa gestione degli impianti termomeccanici, elettrici, Safety & Security con alert di malfunzionamento predittivo degli interventi di manutenzione;
  • l’installazione di un impianto fotovoltaico;
  • la sostituzione degli impianti elevatori con nuovi impianti ad alta efficienza energetica.

Strutturalmente si è ipotizzato, inoltre, un generale e complesso intervento di miglioramento sismico tramite utilizzo di rinforzi in acciaio e fibra di carbonio sulle strutture portanti.

L’ipotesi di progetto prevede infine il rifacimento di tutte le finiture interne (pavimenti, rivestimenti, controsoffitti, ecc..) e la sostituzione delle pareti mobili ai fini di una completa riorganizzazione degli spazi, applicando i principi dello Smart Office.